18 Novembre 2017
Corsi
percorso: Home > Corsi > CORSI

CORSO VDS

CORSI
Programma didattico per apparecchi a motore dell´Aeroclub d´ItaliaE-mail
ATTIVITA´ PREPARATORIA PER IL CONSEGUIMENTO DELL´ATTESTATO DI IDONEITA´ AL VOLO DA DIPORTO O SPORTIVO CON APPARECCHI DUE ASSI/TRE ASSI

PROGRAMMA TEORICO
II programma teorico prevede l´effettuazione di un minimo di 33 ore di insegnamento in aula sui seguenti argomenti:
INTRODUZIONE ALL´ATTIVITA´ DI VOLO DA DIPORTO E SPORTIVO ore 2.
Origine e storia del V.D.S.;
Organizzazione della scuola e notizie riguardanti lo svolgimento del corso;
Normativa di riferimento ed informazioni riguardanti la documentazione necessaria al conseguimento dell´attestato, nulla osta, visita medica,ecc....

NOZIONI DI AEROTECNICA ore 7.
Principi del sostentamento;
Portanza resistenza peso trazione;
Profili alari;
Diagrammi, CP/ CR, polari;
Concetto di efficienza;
Stallo;
Scomposizione delle forze in volo;
Fattori di carico;
Stabilità;
Velocità/caratteristiche.
TECNICHE DI VOLO ore 7.
Effetto comandi;
Angolo di incidenza e controllo della velocità;
Tecnica di decollo;
Equilibrio delle forze nelle varie condizioni di volo;
Stabilità longitudinale, trasversale, orizzontale;
Tecnica di virata;
Circuiti di avvicinamento;
Tecnica di atterraggio;
Utilizzo dei comandi in condizioni di vento e di turbolenza;
Manovre di emergenza;
Assetti inusuali e pericolosi;
Stallo, post stallo, vite e rimessa.

MATERIALI E SICUREZZA ore 2.
Materiali e tecniche costruttive;
Limiti operativi;
Carico alare e sollecitazione del mezzo;
Sicurezza volo, concetti generali, norme comportamentali, psicofisiologia del volo;
Sicurezza delle manovre e precedenze;
Manovre vietate;
Volo in condizioni meteorologiche pericolose.
MOTORI ore 4.
Motori a 2 tempi e caratteristiche;
Motori a 4 tempi e caratteristiche;
Manutenzioni periodiche;
Eliche e riduttori;
Installazione dei motori e problematiche;
Impianti carburante, filtri e pompe;
Impiego del motore;
Prestazioni;
Strumenti motore.

METEOROLOGIA ore 5.
Meteorologia generale;
Dinamica delle masse d´aria nell´atmosfera;
Circolazione dell´aria in regime di alta e bassa pressione;
Riscaldamento dell´aria e temperatura, gradiente termico, inversione termica, curva di stato;
Pressione atmosferica, gradiente barico verticale e orizzontale;
Umidità dell´aria, passaggi di stato del vapore acqueo contenuto nell´atmosfera;
Stabilità e instabilità dell´aria confronto tra adiabatiche secche o sature con le curve di stato;
Tipi di nuvole;
Fronti;
Situazioni meteo in relazione all´orografia del terreno.
STRUMENTI E NAVIGAZIONE ore 2.
Strumenti di volo;
Le carte di navigazione;
Navigazione a vista, osservata, riferimenti al suolo, effetti del vento;
Pianificazione di una missione di navigazione.

NORME DI CIRCOLAZIONE E PRINCIPI DI LEGISLAZIONE AERONAUTICA ore 2.
Cenni sull´organizzazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dell´E.N.A.C. e dell´Ae.C.I.;
Normativa del volo da diporto e sportivo;
Cenni sul codice della navigazione;
Responsabilità e notifica incidenti;
Suddivisione degli spazi aerei, zone vietate;
Norme di precedenza e sorpasso.
MEDICINA AERONAUTICA E PRIMO SOCCORSO ore 2.
Effetti fisiologici dei volo, accelerazioni, condizioni di diminuita pressione dell´ossigeno;
Fisiologia dell´orecchio, equilibrio, vertigini, effetti della pressione atmosferica;
Fisiologia dell´occhio, valutazione della distanza, dell´altezza, illusioni ottiche;
Effetti sull´organismo e sull´apparato psicomotorio del volo senza visibilità;
Interventi di primo soccorso su soggetti traumatizzati;
Uso della cassetta di pronto soccorso;
Sopravvivenza in condizioni fisiche e climatiche estreme;
Uso dei mezzi estinguenti.
PROGRAMMA PRATICO

II programma pratico si articola in due fasi consecutive, rispettivamente di addestramento iniziale ed avanzato propedeutiche al conseguimento dell´attestato, per un minimo complessivo di 16 ore di volo a doppio comando, comprensive di 4 voli da solista, da solista sviluppate in diverse missioni di volo in funzione della ricettività dell´allievo e del suo standard di apprendimento. Ogni missione di volo (comprese le soliste) prevede un briefing ed un debriefing e dovrà essere registrata sul libretto personale dell´allievo con le annotazioni dell´istruttore.
ADDESTRAMENTO INIZIALE (pre-solo): ore minime previste 10.

Tutte le manovre oggetto dell´addestramento dovranno comunque risultare "acquisite" ed eseguite con un livello minimo di sicurezza.
A discrezione dell´istruttore l´allievo potrà effettuare i primi voli da solista al termine di questa fase di addestramento iniziale.
illustrazione del campo di volo e delle zone di lavoro-circuiti; conoscenza delle procedure normali e di emergenza (check list);
ispezione dell´apparecchio; controllo libretto apparecchio; controlli durante il rifornimento; controlli esterni;
imbarco; controlli prevolo; accensione motore; rullaggio al punto attesa;
prova motore;
controlli pre-decollo;
controllo a vista dell´area circostante e del finale;
uso della potenza, corsa decollo, uscita dal circuito; ratei di salita; volo livellato;
effetto dei comandi; centralizzazione;
orientamento; riconoscimento zone di lavoro e punti caratteristici
controllo assetti; coordinazione comandi;
volo livellato, controlli;
virate normali, medie e accentuate in linea di volo con controllo potenza e velocità;
virate a 90 gradi, 180 gradi, 360 gradi, a varie inclinazioni;
manovre di coordinamento;
virate in salita e discesa;
volo lento;
stallo senza potenza, rimessa;
stalli con potenza ridotta, con potenza ed in virata: rimessa
effetti del vento e correzione;
ingresso nel circuito di traffico; distanze e riferimenti in circuito;
controlli in sottovento; separazione da altro traffico;
avvicinamenti, traiettoria, rateo di discesa, velocità;
controlli del finale, richiamata, retta e assetto di contatto;
corsa di atterraggio e di arresto;
tecniche di avvicinamento e atterraggio con vento laterale;
controlli altitudine, direzione, velocità, sicurezza delle manovre;
atterraggio e decollo;
atterraggi in campi diversi;
ritorno al parcheggio, controlli post atterraggio;
simulati in campo, atterraggio fuori campo. Apprezzamento dei vento; scelta del campo; punti chiave nel circuito; riattaccata;
simulazione emergenze: piantata di motore in decollo simulata; scelta area atterraggio;
Docenti
ISTRUTTORE - PILOTA ACROBATA - DIRETTORE DI SCUOLA E PRESIDENTE DELL´ASD "PHOENIX"

COMANDANTE ALESSIA NICOLINI
Documenti allegati

sito internet by www.carrinoannalisa.it Cell. 320 6918712